Una parola, due significati (o anche tre) ULTIMA PARTE. Minidizionario  spagnolo-italiano

0

Una parola, due significati (o anche tre) ULTIMA PARTE per arricchire la nostra abilità linguistica

Noi italiani siamo convinti che lo spagnolo, o meglio il castigliano, per noi sia facilissimo; perché sono quasi uguali la sintassi, la grammatica e… le parole. Convinzione limitativa, soprattutto per quello che riguarda le parole. Ce ne sono di identiche, ma che significano tutt’altro; di molto simili che pure significano tutt’altro ed altre che, pur avendo anche lo stesso significato, sono normalmente usate con significati del tutto diversi. In questo dizionarietto troveremo un’ ampia scelta di queste parole, elencate in maniera schematica e senza commenti, tranne quando questi ultimi siano necessari per una corretta utilizzazione.

Q

quinta non vuol dire quinta, vuol dire leva militare e villa di campagna. Quinta si dice

bastidor.

quintal vuol dire quintale, ma il quintal sono circa 46 chili. Il quintale italiano, quello

da 100 chili, si dice quintal metrico.

quinto vuol dire quinto, ma anche recluta.

quisquilla non vuol dire quisquiglia, vuol dire gamberetto. Quisquiglia si dice

pecueñez.

R

rape non vuol dire rapa, vuol dire rana pescatrice. Rapa si dice nabo.

ras non vuol dire ras, vuol dire piano. Ras si dice cacique.

raspa non vuol dire raspa, vuol dire lisca e spina. Raspa si dice escofina.

refresco vuol dire rinfresco, ma anche spuntino.

refrigerio vuol dire refrigerio, ma anche spuntino.

registrador non vuol dire registratore, vuol dire funzionario pubblico. Registratore si

dice grabadora.

registro vuol dire registro, ma anche perquisizione.

regleta vuol dire regoletta, ma anche interlinea tipografica.

regular vuol dire regolare, ma soprattutto così così.

relegar non vuol dire rilegare, vuol dire mettere in disparte. Rilegare si dice

encuadernar.

reno non vuol dire rene, vuol dire renna. Rene si dice riñon.

renuevo non vuol dire rinnovo, vuol dire germoglio. Rinnovo si dice renovación.

reparto non vuol dire reparto, vuol dire distribuzione. Reparto si dice unidad (quello

militare) e pabellón (quello ospedaliero).

resta non vuol dire resta, vuol dire sottrazione. Resta si dice arista.

restar non vuol dire restare, vuol dire togliere, sottrarre. Restare si dice quedarse.

revelado vuol dire rivelato, ma anche sviluppo stampa.

revocar vuol dire revocare, ma anche imbiancare.

rimbombante non vuol dire rimbombante, vuol dire vistoso. Rimbombante si dice

retumbante.

rizar non vuol dire rizzare, vuol dire arricciare. Rizzare si dice levantar.

rodeo vuol dire rodeo, ma anche giro di parole.

romana vuol dire romana, ma anche stadera.

roña non vuol dire rogna, vuol dire ruggine e sudiciume. Rogna si dice sarna.

rotulo non vuol dire rotolo, vuol dire insegna e titolo. Rotolo si dice rollo.

rotundo non vuol dire rotondo, vuol dire categorico. Rotondo si dice redondo.

rubrica non vuol dire rubrica, vuol dire sigla. Rubrica si dice agenda e seción.

S

sabana vuol dire savana, ma anche lenzuolo.

salchichón non vuol dire salsiccia, vuol dire salame. Salsiccia si dice chorizo.

salida non vuol dire salita, vuol dire uscita. Salita si dice subída.

salir non vuol dire salire, vuol dire uscire. Salire si dice subir.

salmón vuol dire salmone, ma salmonete vuol dire triglia.

sarta non vuol dire sarta, vuol dire fila. Sarta si dice costurera.

segar non vuol dire segare, vuol dire mietere. Segare si dice serrar.

seguro vuol dire sicuro, ma anche assicurazione.

sellar non vuol dire sellare, vuol dire timbrare. Sellare si dice ensillar.

sembrar non vuol dire sembrare, vuol dire seminare. Sembrare si dice parecer.

sereno vuol dire sereno, ma anche guardia notturna.

serradura non vuol dire serratura, vuol dire segatura. Serratura si dice cerradura.

seso non vuol dire sesso, vuol dire cervello. Sesso si dice sexo.

seta non vuol dire seta, vuol dire fungo. Seta si dice seda.

siega non vuol dire sega, vuol dire mietitura. Sega si dice sierra.

sierra non vuol dire serra, vuol dire sega. Serra si dice invernadero.

sima non vuol dire cima, vuol dire voragine. Cima si dice cumbre.

so non vuol dire so, vuol dire sotto. So si dice sé.

soldada vuol dire soldatessa, ma anche paga.

solfa non vuol dire solfa, vuol dire solfeggio. Solfa si dice cantinela.

sonado vuol dire suonato, ma anche rinomato.

soto non vuol dire sotto, vuol dire boscaglia. Sotto si dice bajo.

su non vuol dire su, vuol dire suo. Su si dice arriba.

suceso non vuol dire successo, vuol dire avvenimento, fatto. Successo si dice

éxito.

superchería non vuol dire soperchieria, vuol dire frode e superstizione. Soperchieria

si dice tropelía.

supino vuol dire supino, ma anche enorme.

suspenso vuol dire sospeso, ma anche bocciato.

T

tabarra non vuol dire tabarro, vuol dire seccatura. Tabarro si dice tabardo.

taco non vuol dire tacco, vuol dire tassello. Tacco si dice tacón.

tajada non vuol dire tagliata, vuol dire sbornia. Tagliata si dice cortada.

tarde non vuol dire tardi, vuol dire pomeriggio. Tardi si dice tardío.

tarjeta non vuol dire targhetta, vuol dire biglietto, cartellino. Targhetta si dice

etiqueta e placa.

tarrina non vuol dire terrina, è un contenitore col tappo. Terrina si dice fuente.

tasar non vuol dire tassare, vuol dire stimare, fissare un prezzo. Tassare si dice

gravar.

tasca non vuol dire tasca, vuol dire taverna. Tasca si dice bolsillo.

taza vuol dire tazza, ma tazón non è una tazza grande, è una scodella.

telefono vuol dire telefono, ma telefonillo non è un telefonino, è un citofono.

tienda non vuol dire tenda, vuol dire negozio. Tenda si dice cortina.

timbre non vuol dire timbro, vuol dire campanello. Timbro si dice sello.

timo non vuol dire timo, vuol dire truffa. Timo si dice tomillo.

tino non vuol dire tino, vuol dire prudenza. Tino si dice cuba.

tinto vuol dire tinto, ma comunemente indica il vino rosso e per tinto si usa

teñido.

tirado non vuol dire tirato, vuol dire economico. Tirato si dice tenso.

toalla non vuol dire tovaglia, vuol dire asciugamano. Tovaglia si dice mantel.

topo non vuol dire topo, vuol dire talpa. Topo si dice ratón.

torpe non vuol dire turpe, vuol dire goffo, inetto. Turpe si dice infame.

transferencia vuol dire trasferenza, ma soprattutto bonifico bancario.

tremendo vuol dire tremendo, ma anche grandissimo.

trillo non vuol dire trillo, vuol dire trebbiatrice. Trillo si dice trino.

tripa non vuol dire trippa, vuol dire pancia. Trippa si dice callos.

tris non vuol dire tris, vuol dire attimo. Tris si dice treses.

tromba vuol dire tromba d’acqua. Lo strumento musicale si chiama trompeta.

tufo non vuol dire tufo, vuol dire puzza e sospetto. Tufo si dice taba.

tuno non vuol dire tonno, vuol dire scaltro. Tonno si dice atún.

turón non vuol dire torrone, vuol dire puzzola. Torrone si dice turrón.

U

ultramarino vuol dire oltremarino, ma al plurale (ultramarinos) vuol dire drogheria.

V

vaquero vuol dire vaccaro, ma al plurale (vaqueros) vuol dire blue-jeans.

vaso non vuol dire vaso, vuol dire bicchiere. Vaso si dice vasija o florero.

vela vuol dire vela, ma anche candela e veglia. Velada vuol dire serata e velatorio

veglia funebre.

vello non vuol dire vello, vuol dire peluria. Vello si dice vellón.

ventura non vuol dire ventura, vuol dire caso e felicità. Ventura si dice venidera.

verga non vuol dire verga, vuol dire pennone. Verga si dice vara.

vermú vuol dire vermut, ma anche aperitivo.

vigilia non vuol dire vigiglia, vuol dire veglia. Vigilia si dice vispera.

villa vuol dire villa, ma anche cittá.

villano vuol dire villano, ma anche cittadino e, soprattutto, malvagio.

violín vuol dire violino e violón vuol dire contrabbasso.

violoncello vuol dire violoncello, ma questo normalmente è chiamato cello.

viso non vuol dire viso, vuol dire aspetto e riflesso. Viso si dice cara.

vocal vuol dire vocale, ma anche consigliere.

volador totano.

Y

yerro non vuol dire ferro, vuol dire errore. Ferro si dice hierro.

yugo non vuol dire sugo, vuol dire giogo. Sugo si dice salsa.

yunta non vuol dire aggiunta, vuol dire coppia. Aggiunta si dice añadida.

Z

zaino non vuol dire zaino, vuol dire traditore. Zaino si dice mochila.

zampa non vuol dire zampa, vuol dire palo. Zampa si dice pata.

a cura di Settimio Cavalli

Società Dante Alighieri – Comitato delle Isole Canarie

Arrecife –Lanzarote

socdantealighieri.canarias@gmail.com

Il periodico ViviTenerife e i suoi lettori ringraziano il Dott. Settimio Cavalli per averci permesso di pubblicare  questo Minidizionario spagnolo-italiano, un contributo utile ad arricchire le nostre abilità linguistiche.

Notizie canarie

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui